VERSIONE  ITALIANA ENGLISH VERSION
Home page
L'Associazione

L'AltoLivenza - Il territorio

I Comuni
Luoghi di interesse
Dove dormire
Dove mangiare
Contattaci
 

Luoghi di interesse

 

ITINERARIO realizzato dall'Azienda LE VIGNE - www.vino-levigne.com

Sacile nel vino

Sacile è al centro del Nord Est Italiano.
In Provincia di Pordenone e sotto lo statuto del Friuli Venezia Giulia.

Città sorta nel medioevo, Sacile fu fortificata dopo le invasione Ungare nel X secolo. Per la posizione strategica di confine fu teatro di diverse battaglie che constrinsero i sacilesi a lottare per la loro città fino all'avvento dei Veneziani del 1400; sotto l'impero austriaco nel 1797 e 1813 ebbe un intramezzo di periodo francese di 8 anni ed infine nel 1866 diventa italiana.
Deliziata dal fiume livenza che ne disegna i contorni e crea una suggestiva atmosfera veneziana, la piccola serenissima ,soprannome dato a Sacile per le similitudini con la capitale Veneta, è ricca di chiese e monumenti nella zona del centro e attornata da vitigni di indubbia qualità.

Il nostro itinerario comincia dal Duomo di San Nicolò nella vecchia Sacile ,dove è nata la città. Il Duomo, è opera di Beltrame e Vittorino da Como nel 1480 e sorge sopra la chiesa di S. Nicolò (patrono del paese) costruita prima del 1000.

L'interno è a tre navate, con archi ogivali e tetti a capriate.Tra le opere da non perdere all'interno c'e' sicuramente una pala di Andrea Vicentino (San Gregorio Magno), una di Francesco da Bassano ( San Nicolò) e una di Palma il Giovane (Madonna del Rosario).Tutti i sacilesi ne vanno fieri del proprio duomo e del campanile adiacente ricco di storia e fascino.

Muovendosi verso la piazza del popolo si incontra la chiesetta della pietà , un semplice tempio a forma esagonale sorretto da tre archi sorgenti dal canale del 1610 ma forse uno dei più bei scorci di Sacile, qualisiasi turista o fotografo professionista non può sottrarsi alla desiderio di immortalare questa chiesetta.
Lasciando alle spalle la chiesetta della pietà si entra così sull'ampia piazza del popolo costituita da un lungo porticato ,è indubbiamente una delle più belle e affascinanti piazze d'Italia ,sulla sinistra c'è la loggia municipale costruita nel 1543. Da sempre è la piazza il cuore della città e in Sacile la prima domenica dopo ferragosto il centro ospita la centenaria e internazionale Sagra dei Osei. La piazza diventa un gran concerto di uccelli, i piccoli cantori della natura si esibiscono nel loro dolce cinguettio. È qui che una speciale commissione di esperti, all'alba quando i simpatici volatili danno la sveglia a Sacile vengono eletti i campioni per ogni categoria messa a concorso.

Arrivati a questo punto del nostro itinerario, dalla piazza ci spostiamo sul corso Garibaldi, questa simpatica via in stile Veneziano è tra due bellissimi porticati e accoglienti bar e caffetterie dove è possibile cominciare a degustare i tradizionali vini di qualità di questa regione. Giunti a metà del corso ci troviamo d'innanzi Il duomo di San Gregorio: eretta nel 1366 come sostegno spirituale per i malati. Il complesso si presenta in diversi stili architettonici dal tardo gotico della navata all' influenza cinquecentesca l'arco, la cupola a tamburo a l'influenza del 600 ove si può ritrovare la torre campanaria.

Con il terremoto del 1976 mise in ginocchio il Friuli, la chiesa necessitò di una notevole manutenzione sia interna che esterna.Internamente vennero recuperati affreschi raffiguranti "raffaellesche" figure di santi,uno stemma della città (croce rossa in campo bianco) e una figura di San Giacomo. Finalmente conclusi i lavori nel 1986 si è voluto creare la chiesa di San Gregorio un luogo integrante della vita locale facendo ospitare spettacoli e mostre di grande interesse.

Arrivati a questo punto del nosto viaggio nella bella Sacile ci è venuta di voglia di apprezzare i frutti di questa terra ,il vino sempre presente nella cultura dei sacilesi ne è diventato un vanto di qualità per i sacilesi, quindi, proseguiamo per il viale Lacchin ,uno dei più belli e alberati viali di Sacile e subito dopo le sbarre dei treni girando a destra troveremo uno dei miglior posti per assaggiare vini di ottima fattura, LE VIGNE L'azienda le Vigne, nata a Sacile è nelle migliori zone italiane per produzione di vino, si colloca tra il glorioso veneto con la sua storia antica ed affermata in cultura di vini di qualità ed il florido Friuli dove la produzione del vino è ben più che una cultura ma ben si un vero amore verso la propria terra e le radici contadine.

Fin dagli anni 30, il sig.Vettorel è stato un cultore del vino di qualità preferendo la genuinità e il rispetto della terra al cospetto della grande commercializzazione, grato della forte esperienza che fin da tenera età lo portava direttamente sul vigneto a carpirne tutti i segreti e le varie lavorazioni naturali ne è riuscito a trasmetterle alle seguenti generazioni fino ad arrivare al Nipote Roberto .
Qui dopo la visita a Sacile la giornata sarà alietata dalla varietà di vini che Roberto vi farà degustare…

 
Copyright 2004® - Alto livenza - Privacy
Ultima revisione del documento: 09/10/2014
Project by Gestionealbergo.it